SibarinFestA è un blog amatoriale dedicato alle iniziative di arte musica e cultura della Sibaritide. Uno spazio virtuale pensato per comunicare e far conoscere gli eventi di Sibari e dintorni e, al tempo stesso, per dare ai “naviganti” la possibilità di esprimere pareri, commenti, critiche e considerazioni sulle diverse occasioni proposte. Lo spazio è aperto al contributo di tutti i visitatori che hanno qualcosa da raccontare o semplicemente da segnalare.

Per segnalare notizie, iniziative, critiche e quanto altro ritieni utile far conoscere a noi e agli amici del blog clicca qui.

Ultimi post pubblicati

15 maggio 2009

CineBook: Al centro dell’Anima

“E siamo a tre. Dopo Per Aspera ad Astra e Lacrime di Cristallo, ecco che l’autrice Romilda Ciardullo libera la sua terza opera, la raccolta di poesie Al centro dell’Anima.
Libera, verbo che non uso a caso, perché le poesie di Romilda sembrano covare in un nido/prigione oscuro, per poi uscire fuori con tutta la loro forza, la chiarezza e la potenza della parola, soltanto rafforzata dalla permanenza negli abissi sconosciuti dell’anima.
E lei, la poetessa Romilda Ciardullo, non fa altro che liberare una serie di parole dotate di una potenza, di una forza, di una maturità, che ha dentro di sé, e che rappresenta il suo Centro dell’Anima, non a caso titolo della silloge”
(tratto dalla Prefazione dello scrittore e poeta Salvatore Genovese)

GRAPPOLI DI PERLE
L'autunno è precoce
e con il pennello tinge d'ocra la tela,
cancellando l'azzurro vestito,
che l'estate ha indossato;
unge i cardini del grigio portone,
in cui l'inverno dimora in letargo.
Arcaici scenari
aprono alla mente i sentieri,
in cui curvi contadini raccolgono perle
infilate a grappoli sui filari di viti;
dei grappoli deposti nelle gerle appesi alle spalle,
hanno la cura dei mercanti di gemme,
che custodiscono i tesori in scrigni dorati;
li portano fieri a rendere omaggio a ninfe graziose,
che danzano scalze in tini di legno,
porgendo un inchino cadon nei tini
e i chicchi travolti da quella magica danza,
piangono a dirotto lacrime dolci,
che vengon raccolte in botti di legno pregiato.
L'amore matura in quel legno panciuto
e in calici è offerto il nettare,
che a cuori distratti feconda passioni.

- di Romilda Ciardullo, dal libreo Al Centro dell'Anima
La foto è di Giuseppe Roseti

1 Vai ai commenti:

Anonimo ha detto...

ciao romilda, scrive mike :" la tua poesia commuove "- grazie