SibarinFestA è un blog amatoriale dedicato alle iniziative di arte musica e cultura della Sibaritide. Uno spazio virtuale pensato per comunicare e far conoscere gli eventi di Sibari e dintorni e, al tempo stesso, per dare ai “naviganti” la possibilità di esprimere pareri, commenti, critiche e considerazioni sulle diverse occasioni proposte. Lo spazio è aperto al contributo di tutti i visitatori che hanno qualcosa da raccontare o semplicemente da segnalare.

Per segnalare notizie, iniziative, critiche e quanto altro ritieni utile far conoscere a noi e agli amici del blog clicca qui.

Ultimi post pubblicati

29 dicembre 2008

Discovery; Ciao a tutti!

Ciao a tutti…
Sono qui per parlare di viaggi……
Oggi viaggiare è molto semplice, le distanze si sono accorciate con aerei, auto, treni. Insomma sempre di più si parla di vacanze, molte capitali vengono invase puntualmente da turisti durante le vacanze e non solo, è notizie recente l’aumento delle prenotazioni nelle crociere nonostante la crisi, mah misteri italiani….
Comunque viaggiare è di “moda”, ma nella mia personale visione il viaggio non è una collezione di cartoline, non conta quante città, paesi, villaggi ho visitato, ma lo spirito della scoperta, la “fame” di conoscere nuove persone, pensieri, usi e costumi diversi dai miei. Quando sono in viaggio, sia nel tranquillo paesino vicino casa, o nella metropoli più affollata mi piace ammirare le bellezze del posto cercando di non giudicare, ma capire, di cogliere aspetti insoliti, accettare le differenze che sono alla base del viaggio stesso.
In questo spazio cercherò attraverso racconti di esperienze personali di farvi vivere il mio modo di scoprire il mondo, spesso sarà diverso dal vostro, alcune volte simile, vi saranno consigli, si accetteranno suggerimenti, critiche per migliorare e accrescere una passione comune.

Le foto del ”Re Mida”

Ieri all’Auditorium delle Scuole Elementari di Sibari si è tenuta la rappresentazione della favola musicale per canto e orchestra scritta dal Maestro e compositore sibarita Rodolfo La Banca, eseguita dall’Orchestra "FUCINE MENTALI" abilmente diretta dal M°Rosario Raffaele, con il soprano Mariangela Sicilia.
L’anteprima dell’opera è stata organizzata dalla Direzione Didattica Statale del 3* Circolo Cassano-Sibari “Kleombrotos” in collaborazione con il Circolo cinematografico “Cinema Calabria” di Sibari e con il Team SibarinFestA - www.sibarinfesta.blogspot.com.
Una grande occasione per i sibariti e per gli amanti della musica nella sua accezione più ampia e profonda.

Il M° Rodolfo La Banca
Il soprano Mariangela Sicilia
L'Orchestra Fucine Mentali
Il M°Rosario Raffaele
La Dott.ssa Palopoli, dirigente della Direzione Didattica Statale del 3* Circolo Cassano-Sibari “Kleombrotos”
L'esibizione


R. Motta, G. Carrozza, R. La Banca, L. Iacobini e G. Roseti (promotori dell'evento)

Foto di R. Motta per www.sibarinfesta0blogspot.com

23 dicembre 2008

RE MIDA - Favola musicale di Rodolfo La Banca

MIDA, Re di Bromio, ospitò Sileno che ubriaco si era addormentato nel suo giardino e poi lo riportò da Bacco che per ricompensarlo della sua cortesia gli fece esprimere un desiderio,
Mida, scioccamente scelse di poter mutare in oro tutto quello che toccava.
Accortosi che rischiava di morire di fame perché anche i cibi e le bevande che cercava di portare alla bocca diventavano d'oro, andò a cercare Bacco e gli chiese di togliergli quel dono troppo scomodo.
Bacco divertito gli disse di lavarsi le mani nelle sorgive del fiume Pàttolo e così fatto, Mida ritornò alla normalità. Da allora il fiume divenne ricco di pepite d’oro.
Ma l’uomo è destinato a sbagliare e a perseverare nell’errore. Infatti, scelto come giudice di una gara musicale fra Pan e Apollo al contrario del monte Tmolo anche lui giudice di gara, Mida votò per Pan provocando l'ira di Apollo.
Il divino musicista per punire Mida, gli fece crescere delle lunghe orecchie di asino.
Il re, vergognandosi della sua nuova condizione, si coprì il capo con un grande cappello frigio per non far vedere al popolo le sue mostruose nuove orecchie. Disgraziatamente per lui, anche i re hanno bisogno dei barbieri e così dovette mostrare il suo stato, imponendo però il segreto al suo barbiere.
Ovidio ci narra come il segreto di Mida fu svelato al popolo:”Ma il servo, che era solito tagliargli con la lama i capelli troppo lunghi, le vide, e smanioso di divulgare la notizia, non osando rivelare la deformità che aveva scoperto, eppure non riuscendo a tacere, si appartò e, scavata una buca, con un filo di voce, mormorando, riferì alle viscere della terra che razza di orecchie aveva visto al padrone. Poi seppellì il segreto rivelato, coprendo com'era prima il terreno, e occultata quella buca, se ne andò alla chetichella. Ma in quel luogo cominciò a spuntare una fitta macchia di canne tremule, che in capo a un anno fu tutto un rigoglio e tradì il seminatore: agitata dalla brezza, riferiva le parole sepolte, divulgando che orecchie aveva il padrone (Metamorfosi, XI).

“R E M I D A”
Favola musicale di Rodolfo LA BANCA
Direttore: Rosario Raffaele
Soprano: Mariangela Sicilia

Con l’Orchestra "FUCINE MENTALI":
Marco Mauro, clarinetto; Stefania Libero, clarinetto; Tommaso Gerbasi, tromba; Eugenio Longo, percussioni; Vincenzo Flotta, percussioni; Eugenio Matalone, percussioni; Francesco Corrado, violino; Francesco Romeo, chitarra; Giosuè De Vincenti, piano; Gaetano Scarazzo, tuba.

Il 29 dicembre 2008 alle ore 16:30 all’AUDITORIUM delle Scuole Elementari di Sibari.
Lo spettacolo è organizzato dalla Direzione Didattica Statale 3° Circolo Cassano Allo Jonio – Sibari “Kleombrotos” in collaborazione con il Circolo Cinematografico “Cinema Calabria” e con il Team SibarinFestA - www.sibarinfesta.blogspot.com .
L’ingresso è gratuito.

21 dicembre 2008

Alessandria del Carretto: “Radicazioni sotto la neve”, dal 27 al 30 Dicembre ‘08



Quattro giorni di festa e due laboratori di danza con le voci e gli strumenti del Pollino e dell'Aspromonte. Dal 27 al 30 dicembre ’08, “Radicazioni sotto la neve”
ad Alessandria del Carretto (CS).
Il programma degli stage.
La mattina, ore 10:00/13:00 - Incontro con i suonatori del Pollino: Stage di tarantella del Pollino. Proiezioni ed approfondimenti.
Il pomeriggio, ore 16:00/19:00 - Incontro con i suonatori della Valle di Sant’Agata: Stage di Fora u primu. Proiezioni ed approfondimenti
Dopo la cena seguirà FESTA A BALLO.

Nota:
* il 27 è previsto l'arrivo, registrazione, cena e prima festa a ballo con musicisti dal Pollino e dall'Aspromonte.
* 28-29-30 mattina e pomeriggio laboratori, 3 ore di danze del Pollino e 3 ore di danza Aspromontana per un totale di 6 ore giornaliere di corso; tutte le sere feste a ballo.
Per le informazioni su come partecipare, sui costi e maggiori dettagli:
cell 320 19 58 651 - 349 51 18 840
em@il leradicidelsuono.eventi@gmail.com
website www.radicazioni.it

19 dicembre 2008

Parallelo39: il 21 dicembre ’08 al Teatro della Sirena di Castrovillari

Tra i tanti appuntamenti culturali che si tengono nei dintorni di Sibari in questo periodo, mi piace segnalare il concerto-spettacolo dei Parallelo39 il prossimo 21 dicembre al Teatro della Sirena di Castrovillari.
Con questo spettacolo, che inizierà alle ore 21:00, il trio composto da Giuseppe Roseti (pianoforte), Fabio Dursi (chitarra e voce) e da Camillo Maffia (fisarmonica), presenterà l’ultimo lavoro che si intitola "ACOLTANDO LE NUVOLE ATTRAVERSO IL VENTO...".

Maggiori informazioni sul gruppo su www.myspace.com/parallelo39

16 dicembre 2008

Sibari alla riscoperta delle proprie radici.


Si è proprio cosi, Sibari va alla riscoperta delle proprie radici e lo fa intitolando la sua scuola elementare a Kleombrotos, il giovane atleta sibarita che circa 2500 anni fa, vincendo le Olimpiadi di Atene, rese famosa Sibari in tutto il mondo ellenico e magnogreco.
Un bell’esempio da imitare.



Le foto sono di Roberto Motta.

"KLEOMBROTOS" alle scuole primarie di Sibari


Evento storico : oggi 16 dicembre 2008 , la scuola elementare di Sibari sarà intitolata a KLEOMBROTOS. Giovane atleta sibarita della Magna Grecia che partecipò alle olimpiadi di Atene nel VI secolo a.C. Da domani avremo una scuola radicata ancor di più al nostro patrimonio storico culturale. Quello di oggi pomeriggio (inizierà alle ore 16.00 presso l’auditorium della scuola), è un appuntamento da non perdere. Risuona ancora il richiamo delle nostre origini greche e ci invita ad essere testimoni di quanto accadrà nella Sibari odierna. Un programma ricco di interventi istituzionali , tra cui il Sindaco , la dirigente scolastica, assessori del Comune di Cassano, archeologi e molti altri. Non mancheranno naturalmente i bambini della scuola primaria che hanno preparato , sotto la guida del maestro Rodolfo La Banca, canti d’origine greco-bizantina. Importante anche la presenza di due giovani Sibariti ,studenti dell’Unical e laureandi in conservazione dei beni culturali e archeologici, Vincenzo Paladino e Marco Roseti i quali hanno preparato un lavoro digitale illustrativo sull’ importanza storica del personaggio KLEOMBROTOS. Appuntamento ,dunque, oggi pomeriggio , per essere parte della nostra storia, quella Sibarita!Presto on line le foto dell’evento…

15 dicembre 2008

Un tuffo nel passato: 16 dicembre '07

14 dicembre 2008

La serata all’Auditorium del III Circolo Didattico Cassano Ionio – Sibari

Gli attori Ciro Esposito e Federica Apicella ospiti del Circolo cinematografico “Cinema Calabria”nell’incontro di ieri sera all’Auditorium delle Scuole Elementari di Sibari. La serata si è aperta con l’esibizione dell’Orchestra della Sibaritide diretta dal Maestro e compositore Rodolfo La Banca.






Foto di Roberto Motta

13 dicembre 2008

Il nuovo romanzo di Domenico Marino

Si intitola "I misteri di Balacari", l’ha scritto Domenico Marino, è edito da Periferia e sarà presentato oggi pomeriggio alle 18 nel teatro comunale di Cassano all’Ionio in una serata a metà tra parola parlata e recitata poiché assieme agli interventi di Maria Fontana Ardito, Leonardo R. Alario e Pasquino Crupi, l’attore Lindo Nudo interpreterà brani del romanzo.La discussione, moderata dal caposervizio di "Gazzetta del Sud" Arcangelo Badolati, sarà aperta dai saluti del vescovo della Diocesi di Cassano all’Ionio monsignor Vincenzo Bertolone, del sindaco della cittadina sibarita Gianluca Gallo e da Giuseppe Malomo, portavoce dell’associazione “Anno Zero” che organizza la manifestazione con il patrocinio dell’amministrazione comunale.
Il romanzo di Domenico Marino, alla seconda pubblicazione dopo una monografia su Nicola Misasi pubblicata nel 2003 sempre per i tipi delle Edizioni Periferia, racconta una Calabria che non c’è più, conservata solo nei ricordi di quanti l’hanno vissuta. Balacari, borgo ideale che deve il suo nome proprio a un anagramma di Calabria, è il paese simbolo d’un mondo di ieri che nelle pagine del volume rivive grazie ai racconti d’un «sittantino» tornato in paese da Bruxelles dopo cinquant’anni d’emigrazione forzata a causa d’un fatto di sangue. Il protagonista, Francesco De Seta, che tra i vicoli di Balacari torna a essere solo Ciccio, ritrova la sua terra nel dialogo con un quindicenne nipote del suo migliore amico che, come il loro paese, purtroppo non c’è più. Magia della narrativa, per la quale tutto è possibile, Ciccio ripopola il centro storico, resuscita i suoi abitanti, restaura le case abbandonate, riapre i magazzini malinconicamente sbarrati riempiendoli di merce, riassapora la vita del paese. Passeggiando, con l’incedere pacato degli anziani, riscopre i mille misteri di Balacari..



fonte Comunicato Stampa

10 dicembre 2008

Sibari incontra gli attori Ciro Esposito e Federica Apicella - Sabato 13 dicembre ’08

Il Circolo cinematografico Cinema Calabria e la Direzione Didattica del III Circolo Cassano Ionio – Sibari, con il patrocinio della locale Amministrazione comunale, organizzano per sabato 13 dicembre ’08, alle ore 19:00 presso l’Auditorium della Scuola Elementare di Sibari, un incontro con gli attori Ciro Esposito e Federica Apicella.
La serata sarà allietata dalle musiche dell’Orchestra della Sibaritide diretta dal Maestro e compositore Rodolfo La Banca.

9 dicembre 2008

Cinebook: La speranza della tartaruga.

Noi, “Sibari(...ti...)inFestA-in the world”, abbiamo conosciuto l’ultima creatura di Pasquale Falcone all’inizio della sua gestazione.
Abbiamo anche provato a contribuire alla sua creazione in modo tangibile ma, una nevicata sul Pollino, ha bloccato e costretto a tornare indietro il pullman che stava portando le fiere comparse sibarite sul set cinematografico.
La “Sceneggiatura di un film non ancora girato”, come recita il sottotitolo, viene presentata al Teatro Comunale di Cassano Allo Ionio il 6 maggio 2007 all’interno della manifestazione “Cinema Calabria Show”.
“La mongolfiera” è la casa editrice, con sede nel nostro territorio per chi non lo sapesse, che ha pubblicato il volume nella collana cinema.
Io non ci casco, racconta la storia di un ragazzo di 17 anni che a causa di un incidente stradale cade in coma profondo irreversibile. Questo dramma darà modo ai genitori separati di riavvicinarsi e agli amici di esprimersi come sono realmente con le loro paure, ansie, speranze e desideri. La stanza dell’ospedale diventa un ritrovo degli amici del protagonista ed il letto, una sorta di confessionale. Si racconta uno spaccato dell’adolescenza dei ragazzi del nostro tempo, per capirne i problemi, le ansie, le paure, le aspirazioni e le speranze.
La sfida del regista sta nel fare un film rivolto soprattutto ai ragazzi, scritto con loro ed interpretato da molti giovani attori non professionisti affiancati da alcuni famosi interpreti fra cui Maria Grazia Cucinotta, Ornella Muti ed il dj Claudio Coccoluto nel ruolo di se stesso.
Un film rivolto ai ragazzi non è detto che debba lasciare indifferenti gli adulti, anzi, visionarlo insieme può servire a capire le problematiche rappresentate o perlomeno a discuterne, anche di quel finale aperto.
Alla prossima.

Ps: il film sarà presente alla prossima rassegna de “Le notti dello statere”.

Guarda il trailer

7 dicembre 2008

Arriva su Rai1 "Artemisia Sanchez", la fiction made in Calabria

Arriva in tv la miniserie in 4 puntate ambientata nella Calabria del '700, dedicata alla vita di Artemisia Sanchez.
La serie, basata sul racconto scritto dallo storico e romanziere Santo Gioffrè, racconta le vicende di un'eroina femminile, Artemisia, figlia di una grande famiglia proprietaria di immensi feudi intorno alla città di Seminara. Nasce lo stesso giorno di Angelo Falvetti, rampollo di più modesti proprietari terrieri, e questo segnerà per sempre la loro vita.
Quella nascita simultanea lega fin da piccoli Artemisia e Angelo di un legame fortissimo che sembra non doversi spezzare mai. Invece un drammatico destino li divide quando hanno meno di dieci anni...
La regia è di Ambrogio Lo Giudice, mentre nel cast troviamo Michelle Bonev (Artemisia), Fabio Fulco (Angelo) e Lucio Dalla (il Cardinale). Da sottolineare che parte delle scene sono state girate nei dintorni di Sibari e tanti amici sibariti vi hanno partecipato come comparse.
Le 4 puntate andranno in onda in prima serata su Rai1 il 15, 16, 22 e 29 dicembre 2008.

4 dicembre 2008

I Parallelo39 live a Sibari

Domani sera al Cucaracha Club di Sibari (nei pressi dell’ex clinica), si terrà il concerto-spettacolo dei “Parallelo39”, il trio composto dal sibarita doc Giuseppe Roseti (pianoforte), Fabio Dursi (chitarra e voce) e da Camillo Maffia (fisarmonica).
L’inizio spettacolo è previsto per le ore 22:30.
È sicuramente un’occasione unica, da non perdere, visto che non capita cosi spesso di poter ascoltare dal vivo nel nostro paese i Parallelo39.