SibarinFestA è un blog amatoriale dedicato alle iniziative di arte musica e cultura della Sibaritide. Uno spazio virtuale pensato per comunicare e far conoscere gli eventi di Sibari e dintorni e, al tempo stesso, per dare ai “naviganti” la possibilità di esprimere pareri, commenti, critiche e considerazioni sulle diverse occasioni proposte. Lo spazio è aperto al contributo di tutti i visitatori che hanno qualcosa da raccontare o semplicemente da segnalare.

Per segnalare notizie, iniziative, critiche e quanto altro ritieni utile far conoscere a noi e agli amici del blog clicca qui.

Ultimi post pubblicati

28 marzo 2009

Discovery: Passeggiando per Chiusa di Pesio...

Salve, oggi le vie di Chiusa di Pesio erano particolamente animate, non solo per le consuete spese del sabato ma soprattutto per i visitatori attirati in Valle dalle giornate Fai, a cui tutto il paese ha partecipato attivamente mostrando i suoi tesori, le sue bellezze e l'ospitalità rispecchiata in pieno dai ragazzi e dai volontari che con la loro preparazione, i sorrisi e la cordialità hanno svelato segreti, misteri e storie di questo ridente paesino...
L'accoglienza comincia vicino al Municipio dove fanno bella mostra di sè oltre al banchetto del Fai, dove si possono trovare materiali e gadget, altri banchetti di libri, coltelli e artigianato locale, qui si trovano i primi ragazzi che accompagnano e spiegano l'edificio oggi sede del comune ma storicamente importante e ricco di curiosità, si prosegue per la Chiesa dell'Annunziata qui oltre al fascino della struttura ecclesiastica si possono ammirare foto e documenti su una delle reliquie più affascinante e misteriosa:"La Sindone" (info su: http://www.sindone.org/) mostra itinerante molto interessante, vicino alla chiesa si può trovare il museo e il centro informazione turistica, anche qui ci sono dei ragazzi preparati pronti a rispondere alle nostre curiosità.
Ma salendo per la via principale del paese, via T.Vallauri, ecco apparire la chiesa di Sant'Antonino, dove oltre alla visita doverosa nella chiesa, si possono ammirare dei dipinti recentemente restaurate, tele che raffigurano i dodici apostoli, sapientemente spiegate dai volontari, ma proseguendo per via T.Vallauri in un cortile privato, si può osservare una meridiana italica molto suggestiva, anche se oggi il sole non faceva capolino...purtroppo; ma ecco che i volontari ci accompagnano a San Rocco dove ci sono delle foto che mostrano la prima chiesa nella sua originale collocazione, ma entrando sempre accompagnati da volontari che ci spiegano il ricco arredamento della chiesa, ulteriormente impreziositaà da una mostra temporanea di dipinti, molto belli ma, la cosa più interessante è data dalla presenza dell'artista che ci spiega come preparare le tele e i colori, con una procedura d'altri tempi per creare delle opere di alto pregio.
Bene spero che con questo racconto abbia reso l'idea della giornata appena trascorsa, giornata che lascia delle sensazioni piacevoli sia per le bellezze scoperte, per le storie ma soprattutto per le i ragazzi che con il loro impegno, il loro timore, la loro semplicità hanno dato un tocco originale alla giornata in questo piccolo paese, piccolo ma con una grande storia...

24 marzo 2009

CineBook: Non c’è pace fra i limoni

Partendo da un fatto vero, il regista israeliano Eran Riklis, ci parla di una guerra (senza farcene vedere i brandelli di cadavere e le case sventrate) che, forse, non avrà fine finché si continueranno ad innalzare steccati come quello che nel film dovrebbe preservare il ministro della difesa israeliano da un possibile attacco alla sua villa da un giardino di fronte, unica fonte di sostentamento di una vedova palestinese. La battagliera donna non si lascia intimidire e si ribella, nei modi civili, rivolgendosi alle autorità militari, al tribunale civile ed infine alla Corte suprema, aiutata da un giovane avvocato.
Ma la disperata Salma deve arrendersi alla prepotenza dei più forti. Non è aiutata neanche dalla sua gente, preoccupata più di giudicare il suo “comportamento” che il torto da lei subito. Persino l’impegnato avvocato sfrutterà il caso più per le sue mire personali che per un vero senso della giustizia. Così, Salma, da dietro l’assurdo recinto imposto dai servizi di sicurezza vede i suoi limoni (nella storia vera erano ulivi) appassire giorno per giorno in attesa di essere sradicati come milioni di altre piante e migliaia di persone. Nel “Giardino dei limoni” però non c’è solo l’ineluttabilità della sopraffazione ma anche una speranza basata sulla solidarietà femminile. Come quella silenziosa della moglie del ministro che in un ultimo disperato tentativo di convincere il marito a desistere gli dice che “ci deve essere un’altra soluzione”, sentendosi rispondere che in tremila anni nessuno l’ha trovata. Forse può essere trovata dalla sensibilità di quelle madri che troppi figli hanno visto cadere.
Alla prossima.

Guarda il trailer:


A Rovito, questa sera alle ore 21:30, presso la Saletta Multimediale.
L’ingresso è libero.

SudSud SlumSlum - Esposizione delle opere xilografiche degli artisti del Wajukuu Art Project

Dopo l'inaugurazione avvenuta il 13 marzo, anche questo fine settimana sarà possibile visitare la mostra SUDSUD SLUMSLUM - esposizione delle opere xilografiche degli artisti del Wajukuu Art Project presso i capannoni delle ex officine delle Ferrovie della Calabria a Cosenza (ingresso viale Mancini).
La presentazione del fumetto LO SBRONZO DI RIACE, sulla tematica dell'acqua, e le musiche di MAXIMILIAN D sono le iniziative che questo fine settimana prenderanno vita all'interno dello stesso spazio dove si sono svolte le attività culturali di Fiera InMensa.
Il progetto, antenna culturale fra i sud del mondo, è nato da un viaggio in Kenya e dalla conoscenza degli artisti kenioti del progetto artistico Wajukuu Arts Project. SudSud SlumSlum intende diffondere l'espressione artistica del Wajukuu Art Project, una collettiva di giovani artisti che rappresenta una realtà di notevole importanza sociale che nasce nello slum (baraccopoli) di Mukuru a Nairobi, Kenya. Gli artisti hanno dato vita a un laboratorio di arti visive rivolto anche ai bambini.
La mostra rimarrà aperta sino al 10 aprile.

Programma:
- Venerdì 27 Marzo
dalle ore 17:30, apertura e introduzione alla mostra SUDSUD SLUMSLUM, presentazione LO SBRONZO DI RIACE, a-peritivo e musiche di MAXIMILIAN D
- Sabato 28 Marzo
dalle ore 17:30, apertura e introduzione alla mostra SUDSUD SLUMSLUM, proiezione “Bilu e Joào” di Kàtia Lund (è la storia di due ragazzini che cercano di sopravvivere nella periferia di San Paolo. I loro tesori sono lattine vuote, cartoni, pezzi di legno e chiodi, cose che la società butta via e che loro recuperano con perizia, forti della loro ingenuità, unico mezzo in grado di farli sopravvivere…), a-peritivo e dj-set.

Fonte: www.wajukuuproject.org

Discovery: Giornata Fai (Fondo Ambiente Italiano)

Fondo Ambiente Italiano nasce dalla determinazione di uomini e donne che hanno deciso di FARE qualcosa di concreto per il loro Paese.Fondazione nazionale senza scopo di lucro, il FAI dal 1975 ha salvato, restaurato e aperto al pubblico importanti testimonianze del patrimonio artistico e naturalistico italiano grazie al generoso aiuto di moltissimi cittadini e aziende che sostengono il suo lavoro. Oggi il FAI gestisce e mantiene vivi - per sempre e per tutti - castelli, ville, parchi storici, aree naturali e paesaggi di incontaminata bellezza.
Questa è la missione del FAI: promuovere in concreto una cultura di rispetto della natura, dell'arte, della storia e delle tradizioni d’Italia e tutelare un patrimonio che è parte fondamentale delle nostre radici e della nostra identità.
Un compito infinito che non ammette soste e nel futuro la nostra determinazione è fare ancora di più: per questo abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti.
Anche del tuo. Grazie!
Partecipate sarà una giornata per scoprire le bellezze del nostro paese... credetemi sono tante...
Ciao

Vai al sito di Fondoambiente

22 marzo 2009

Discovery: Perugia il cuore verde d'Italia...

Ciao a tutti mi trovo a Perugia, quindi ecco un buon motivo per parlare di questa città incantevole e misteriosa...
In Umbria si impara a conoscere il significato della bellezza. E' il cuore d'Italia, e non solo per la posizione geografica: il suo patrimonio di meraviglie naturali e artistiche sembra inesauribile. Avventurarsi per le sue strade è un viaggio pieno di sorprese in ogni stagione.
Adagiata su un colle dall'andamento irregolare, Perugia è la più grande delle città d'arte umbre.I suoi gioielli sono rinchiusi nel nucleo storico, delineato dalle mure etrusche. Piazza IV novembre è il fulcro: in mezzo è situata la bellissima Fontana Maggiore, simbolo della città, e intorno si ergono la Cattedrale gotica e il magnifico Palazzo dei Priori, con il Collegio del Cambio affrescato dal Perugino e la Galleria Nazionale dell'Umbria piena di capolavori(opere di Pinturicchio, Piero della Francesca ecc...).
Perugia è sede di prestigiose manifestazioni dove culture locali ed internazionali si incontrando per dar luogo ad eventi di forte richiamo anche a livello mondiale pensiamo a "Umbria Jazz" e la festa del cioccolato.
Vi è venuta voglia di venire???
Allora ecco qualche consiglio: per dormire a prezzi molto competitivi c'è l'ostello "M.Spagnoli" realizzato in un ristrutturato edificio di valore storico (il Torrione fu utilizzato nel Medioevo come "porta" della città per il pagamento dei dazi doganali) è organizzato nel rispetto delle esigenze sia turistiche che di studio, grazie anche alla nuova sala convegni di cui è dotato. Si trova in un grande parco , è funzionalmente collegato con il Centro Storico anche tramite il nuovo e veloce minimetrò. Per info: www.ostellionline.org.
Bene spero che questi consigli siamo utili per soggiorni brevi o lunghi che siano...
Buon viaggio reali o immaginari che siano sarà emozionante...

I Vent'anni del WWW

La grande ragnatela del World Wide Web ha compiuto venti anni.
La data di nascita del Web viene infatti considerata il 13 marzo del 1989, il giorno in cui il fisico britannico Tim Berners-Lee presentò al suo supervisore al CERN, il laboratorio europeo di fisica delle particelle a Ginevra, un documento intitolato "Information Management: a Proposal", per rendere più agevole la distribuzione di dati scientifici tra gli scienziati con un sistema basato sugli ipertesti, cioè testi in cui le singole parole potevano essere utilizzate per creare legami con altri testi in altri computer in rete.
Da allora internet è divenuto una componente essenziale della società del ventunesimo secolo, alla quale oggi accede circa un quarto della popolazione mondiale.
Leggi l’articolo completo.

Fonte: www.giornaletecnologico.it

12 marzo 2009

SudSud SlumSlum - Esposizione delle opere xilografiche degli artisti del Wajukuu Art Project.

Si terrà domani, 13 marzo alle ore 17:00, presso il capannone delle ex
officine delle Ferrovie della Calabria a Cosenza, con ingresso da Viale
G.Mancini, l'inaugurazione di “SudSud Slum Slum”, l’esposizione delle opere xilografiche degli artisti del Wajukuu Art Project.
Il progetto, antenna culturale fra i sud del mondo, è nato da un viaggio in Kenya e dalla conoscenza degli artisti kenioti del progetto artistico Wajukuu Arts Project. SudSud SlumSlum intende diffondere l'espressione artistica del Wajukuu Art Project, una collettiva di giovani artisti che rappresenta una realtà di notevole importanza sociale che nasce nello slum (baraccopoli) di Mukuru a Nairobi, Kenya. Gli artisti hanno dato vita a un laboratorio di arti visive rivolto anche ai bambini.
SudSud SlumSlum dal 13 marzo al 10 aprile 2009 è: proiezioni, riflessioni, musica dal mondo; il programma completo sarà distribuito nei prossimi giorni.

INAUGURAZIONE: venerdì 13 marzo ’09.
Ore 17:00 - Apertura e visita della mostra, aperitivo;
Ore 22:00 - JAM SESSION Banistereo, Fernando Blues, Doctor Dario.


Per approfondimenti: www.wajukuuproject.org

11 marzo 2009

FIERA INMENSA - A Cosenza dal 12 al 19 marzo ‘09

FIERAINMENSA, dal 12 al 19 marzo ’09, dalle ore 17:00, a Cosenza presso capannoni officine ex FdC su Viale Parco//Via Popilia.
Solidarietà, diritti, accoglienza, antirazzismo. Tutti i giorni: cena, toilette, navetta, dormitorio, assistenza legale, assistenza medica, internet, mostre, proiezioni, concerti, sala da thè e sound-bar.

PROGRAMMA CULTURALE

Giovedì 12
ore 18:30, al Teatro dell'Acquario, via Pasquale Galluppi n° 15/19 - RONDE INTERCULTURALI... METTITI AL SICURO! - incontro dibattito con Alberto BOBBIO caporedattore Famiglia Cristiana, Adriano D'AMICO avvocato sportello legale Baobab, Valerio FORMISANI medico ASL 4 di Cosenza, Marina PASQUA, avvocato.
Moderano Alfonso SENATORE e Lindara NOBRE COSTA.
A seguire RONDE MUSICALI con: Leon Pantarei Vulpitta, Checco Pallone, Farhat Wadhie, Piero Gallina, Enzo Naccarato.

Venerdì 13
ore 17:00 - Inaugurazione mostra SUD SUD SLUM SLUM. Esposizione opere xilografiche
degli artisti del Wajukuu Art Project - Mukuru slum, Nairobi Kenya.
A seguire: aperitivo e jam session - Banistereo, Fernando Blues, doctor Dario.

Sabato 14
ore 17:30 - Incontro/confronto con l'associazione di migranti CALAFRICA.
ore 22:00 - Concerto dei FOURTHIOU, rapper senegalesi.

domenica 15
ore 17:30 - FREE BURMA ITALIA: incontro con attivisti birmani.

lunedì 16
ore 17:30 - INTERNET SOCIAL POINT: esperimento di informatica solidale. Incontro con Verde Binario.

martedì 17
ore 17:30 - Incontro con la comunità afghana di Cosenza.

mercoledì 18
ore 17:30 - BENI COMUNI A RISCHIO: AMBIENTE, ACQUA, RIFIUTI... LA SITUAZIONE IN CALABRIA. Incontro con comitati e associazioni ambientaliste. Finanza partecipativa e microcredito: incontro con l'associazione Microdanisma.

giovedì 19
ore 17:30 - Incontro con la Rete delle Donne Cosenza.

7 marzo 2009

La Festa della Donna

Domani in quasi tutti i paesi del mondo si celebra la festa della donna.
La leggenda vuole che la data sia stata scelta in memoria dell’8 marzo 1908, giorno in cui 129 operaie di una fabbrica tessile di New York morirono in un incendio, scoppiato nel corso di uno sciopero indetto per protestare contro le terribili condizioni di lavoro alle quali erano costrette. I proprietari dell’azienda avevano bloccato le uscite della fabbrica, e così per le donne non ci fu scampo. Questa data è diventata quindi simbolo delle vessazioni subite dalle donne nel corso dei secoli.
La mimosa è il simbolo di questa festa che, per tante donne, è un’occasione per riunirsi, uscire insieme, trascorrere del tempo con amiche e colleghe.
Personalmente ritengo che le donne vadano considerate tutti i giorni dell’anno, non solo l’8 marzo. Quotidianamente apprendiamo dai media di violenze, di stupri, di discriminazioni subite nel mondo del lavoro. Penso alle difficoltà che vivono cercando di conciliare la gestione della famiglia e della casa con un impiego esterno.
Allora il regalo più grande che si possa fare, quello che conta davvero, è il rispetto, non solo l’8 marzo, ma tutti i giorni dell’anno, per tutto quello che di buono le donne fanno, pensano, dicono.
Buona Festa della Donna a tutte!