SibarinFestA è un blog amatoriale dedicato alle iniziative di arte musica e cultura della Sibaritide. Uno spazio virtuale pensato per comunicare e far conoscere gli eventi di Sibari e dintorni e, al tempo stesso, per dare ai “naviganti” la possibilità di esprimere pareri, commenti, critiche e considerazioni sulle diverse occasioni proposte. Lo spazio è aperto al contributo di tutti i visitatori che hanno qualcosa da raccontare o semplicemente da segnalare.

Per segnalare notizie, iniziative, critiche e quanto altro ritieni utile far conoscere a noi e agli amici del blog clicca qui.

Ultimi post pubblicati

29 giugno 2009

Radici in Festa


RADICI in FESTA

L’associazione culturale universitaria “Radici Calabre" presenta: RADICI in FESTA Centro Residenziale Unical

1-2 Luglio 2009

L’Associazione universitaria “Radici Calabre” promuove un’iniziativa a carattere artistico-culturale dal titolo “Radici in Festa” che si svolgerà in due giornate e che avrà come scopo la realizzazione di un momento, oltre che di divertimento, anche di riflessione e valorizzazione di alcuni aspetti significativi del patrimonio artistico e musicale della Calabria.

Il festival avrà luogo all’interno del campus universitario di Arcavacata di Rende (CS) dove l’associazione è nata ed opera.

Lo scopo principale dell’iniziativa, è quello di offrire una conoscenza più approfondita e diretta della tradizione musicale calabrese e dei suoi strumenti tipici che saranno i protagonisti del seminario-laboratorio “I suoni della tradizione”. “Radici in Festa” sarà anche un’opportunità per creare un ulteriore punto di contatto fra la cultura accademica e la cultura popolare, l’Università e il territorio.
Programma:

Mercoledì 1 Luglio

Ore 18:00, Aula Caldora Centro Residenziale Unical:

“I SUONI DELLA TRADIZIONE”

seminario-laboratorio sugli strumenti musicali.

Il seminario prevede una relazione iniziale incentrata sulla musica tradizionale e si svilupperà attraverso un laboratorio con dimostrazioni pratiche sugli strumenti musicali.

Tra i relatori ci saranno:

· Danilo Gatto (etnomusicologo, componente del gruppo musicale PHALEG, maestro del Conservatorio di musica popolare di Isca sullo Jonio e autore del libro Suonare la tradizione, Rubbettino 2007) coordinatore del seminario-laboratorio;

· Mario Alcaro (Direttore del Dipartimento di Filosofia dell’Unical).

I maestri suonatori saranno:

· Paolo Napoli (ricercatore, polistrumentista e componente del gruppo musicale TOTARELLA);

· Vari componenti dei MARASA’, gruppo calabrese tra i più attivi nella ricerca e nello studio delle tradizioni musicali della regione, tra i quali vi sono alcuni dei maestri del Conservatorio di musica popolare di Isca sullo Ionio.

Per le dimostrazioni di ballo ci sarà:

· Teresa Bruno (ballerina di tarantella calabrese).

E’ prevista la partecipazione attiva dell’auditorio.

Ore 22:00, Anfiteatro Centro Residenziale Unical

Concerto MARASA’: presentazione del loro ultimo disco “Sentèri”.

Giovedì 2 Luglio

Ore 20:00, Centro Residenziale Unical

Raduno di suonatori calabresi, aperto a tutti: un’occasione di confronto tra le varie tradizioni musicali della regione, confluite all’interno del campus, vera espressione di multiculturalità .

Ore 22:00, Anfiteatro Centro Residenziale Unical

Concerto RADICI CALABRE, con la partecipazione straordinaria di alcuni esponenti della realtà musicale calabrese.

Entrambe le serate saranno trasmesse su “PonteRadio”, web-radio dell’Università della Calabria, speciale “Sponda Sud” in diretta dal Centro Residenziale.
Nel corso delle due serate vi saranno mostre fotografiche ed esposizioni di strumenti tipici calabresi.La partecipazione al seminario-laboratorio e agli spettacoli è gratuita.

www.radicicalabre.org
- info@radicicalabre.org - Cell. 3205727320-3805251811

(Fonte www.jblasa.com)

27 giugno 2009

L'Arte non è un Privilegio... ed. 2009




“IL FIORE DELLA SOLIDARIETÀ: L’ARTE NON E’ UN PRIVILEGIO...”
Collettiva di Pittura 24. 25 e 26 luglio 2009
Schiavonea, Trebisacce e Laghi di Sibari

La manifestazione è organizzata dall’Associazione di Volontariato “Il Paradiso dei Poveri – Onlus” in collaborazione con “Il Pieghevole”, aperiodico di letteratura e arte, e con il “Team SibarinFestA”. Tra gli Enti patrocinanti le Amministrazioni comunali di Cassano, Corigliano e Trebisacce, le Pro Loco di Corigliano e Trebisacce, l’Associazione Laghi di Sibari.
L’iniziativa promuoverà artisti affermati e giovani emergenti del territorio provinciale con circa 80 opere di 20 artisti esposte contemporaneamente durante le tre serate.
La serata inaugurale, il 24 luglio, si terrà a Schiavonea di Corigliano Calabro nell’area all’interno del Quadrato Compagna; la seconda serata, il 25, si svolgerà a Trebisacce nella piazza antistante al Palazzo Municipale. Il 26 la serata conclusiva, prevista ai Laghi di Sibari, ospiterà gli interventi di critici d’arte e delle istituzioni. La serata si concluderà con una conversazione sulle tematiche legate all’arte e alla solidarietà e con lo spettacolo “Tributo a De Andrè” dei Parallelo39. La musica del giovane maestro Alessandro Esposito, clarinettista sibarita, accompagnerà i visitatori nelle tre serate.
Finalità principale dell’iniziativa è la solidarietà. Gli artisti che partecipano alla collettiva doneranno a “Il Paradiso dei Poveri Onlus” alcuni loro lavori che serviranno all’associazione per raccogliere fondi da utilizzare per la realizzazione nel territorio provinciale di una casa accoglienza in favore di minori, ragazze-madri e donne in difficoltà.
L’accesso del pubblico ad ognuna delle tre serate è gratuito.

Maggiori info su www.ilparadisodeipoveri.org.

25 giugno 2009

Sybaris in 3D al cinema!!!


Il RomaFictionFest (a Roma dal 6 all’11 luglio), considerato il più grande festival mondiale dedicato alla fiction, con la presenza dei maggiori network mondiali, dedica quest’anno uno spazio d’eccezione al “Sacro Codice” (regia a firma di Jordan River), film italiano che, per tutte le peculiarità che racchiude, si avvicina moltissimo ai kolossal americani.
Il “Sacro Codice” è prodotto da due coraggiose società, la Corbec Film e l’Advanced Virtual Research, ma sono di recente in trattativa varie ed interessanti proposte di co-produzione. Il film già da queste prime scene si presenta come un’opera davvero inedita nello scenario della fiction nazionale, sia per i temi trattati che per le moderne tecniche utilizzate. Il progetto ha infatti tutti gli elementi dei grandi film pianificati secondo logiche culturali e commerciali; ultimate, ad esempio, molte scenografie virtuali ambientate nell’antica città di Sybaris (si racconta, nel film, anche il momento della distruzione di questa splendida città magno-greca, avvenuta intorno al 510 a.C., sul cui stesso perimetro vennero fondate altre due città, Thurii e Copia). L’intera città sarà ricostruita in 3D da esperti del settore (la produzione intende ricostruire inoltre, sempre virtualmente, anche alcuni rinvenimenti archeologici d’interesse internazionale di recente scoperta) ed il film richiama molto le famose pellicole “Troy” e “300”.
(FONTE CINECORRIERE.IT)

Ebbene si...è tutto vero..Speriamo che le istituzioni,la sovraintendenza agli scavi archeoligici e i sibariti si diano da fare per potere avere una proiezione proprio nella nostra Sybaris...magari con l'aiuto anche del CinemaCalabria...Noi ce lo auguriamo...sarebbe un po ridicolo non partecipare a questo evento...Ma diciamocelo : siamo abituati! Speriamo di ricevere ,nei fatti, delle smentite.

21 giugno 2009

Arriva l'estate!

21 giugno, primo giorno d'estate... la stagione dell'energia, in cui anche la natura da il meglio di sé.
Comincia così il periodo più ameno e vacanziero dell’anno… certo lo so, non per tutti...comunque sia
UNA BUONA ESTATE A TUTTI VOI!

19 giugno 2009

Gradino23 live a Sibari

Sono bravi,sono simpatici e sono di Spezzano Albanese, un paese bellissimo ricco di storia, cultura e tradizioni artistiche.I gradino23, una formazione di musicisti di rilievo , ispirati da grandi band del folklore italiano come Modena city ramblers e Bandabardo, continuano a suonare dal vivo lungo i chilometri dettati dal ritmo del loro sound. Una realtà emergente convincente del nostro territorio. Questa sera suoneranno al Cucaracha di Marina di Sibari. Una bella occasione per riascoltarli e soprattutto per scoprirli per chi non ha avuto ancora il piacere di assistere ad un loro spettacolo. La band è formata da Attilio Iantorno (batteria e percussioni), Emanuele Smiriglia (basso), Salvatore Iannuzzi (chitarra acustica), Francesco Valle (chitarra elettrica), Fabrizio Miceli (chitarra elettrica), Massimo Perna (tromba), Gianfranco Scarfò (voce) . Musiche mescolate a testi che raccontano storie ispirate da odori, colori, stelle, viaggi, emozioni forti appartenenti a noi figli di questa terra meravigliosa. Il ritmo coinvolgente dei Gradino23 non si ferma e per seguire le loro date e news collegatevi al pagina http://www.myspace.com/gradino23 . Noi del team SibarinFesta vi aspettiamo questa sera al loro concerto al Cucaracha tropical music bar ,Marina di Sibari.

13 giugno 2009

“Marco Fiume Blues Passion” VII Edizione – A Rossano dal 17 al 19 luglio ‘09

È ufficiale, quest’anno il "Marco Fiume Blues Passion", uno dei festival blues più significativi e qualificati del panorama internazionale, si terrà dal 17 al 19 luglio.
La manifestazione è organizzata dall'Associazione Musicale Marco Fiume e, anche per questa settima edizione, avrà tra i suoi ospiti i grandi nomi della musica blues/jazz internazionale.
L’evento rossanese verrà trasmesso in diretta LIVE ed in audio-streaming sulle frequenze di Cometa Radio.
Per informazioni sul programma della manifestazione clicca qui.

8 giugno 2009

SibarinFestA, sito denuclearizzato

SibarinFestA aderisce alla rete di siti denuclearizzati per manifestare contro l'ipotesi di tornare all'energia atomica in Italia.
Dire no al nucleare è anche un modo per dire sì alle fonti energetiche rinnovabili, all'energia pulita. E' utile sapere che il governo Berlusconi ha deciso per un ritorno del nucleare, con l'obiettivo dichiarato di produrre il 25% dell'energia elettrica dall'atomo. Se l'Italia decidesse di puntare sul nucleare, causa le ingentissime risorse necessarie per sostenere questa avventura, abbandonerebbe qualsiasi investimento per lo sviluppo delle rinnovabili e per il miglioramento dell'efficienza, che sono invece le soluzioni più immediate ed efficaci per recuperare i ritardi rispetto agli accordi internazionali sulla lotta ai cambiamenti climatici, e rinuncerebbe alla costruzione di quel sistema imprenditoriale innovativo e diffuso in grado di competere sul mercato globale, che ad esempio in Germania occupa ormai 250.000 lavoratori.
Anche denuclearizzare il web è importante, per cercare di far passare il messaggio della dannosità del nucleare e della sua inutilità per il raggiungimento degli obiettivi di contenimento delle emissioni di gas serra.
Vai al sito.