SibarinFestA è un blog amatoriale dedicato alle iniziative di arte musica e cultura della Sibaritide. Uno spazio virtuale pensato per comunicare e far conoscere gli eventi di Sibari e dintorni e, al tempo stesso, per dare ai “naviganti” la possibilità di esprimere pareri, commenti, critiche e considerazioni sulle diverse occasioni proposte. Lo spazio è aperto al contributo di tutti i visitatori che hanno qualcosa da raccontare o semplicemente da segnalare.

Per segnalare notizie, iniziative, critiche e quanto altro ritieni utile far conoscere a noi e agli amici del blog clicca qui.

Ultimi post pubblicati

16 luglio 2008

CineBook: Le Notti dello Statere ed. 2008

Noi che amiamo parlare di film, non possiamo che accogliere con entusiasmo il calendario della edizione 2008 de “Le Notti dello Statere” che è diventato l’atteso evento cinematografico delle notti estive sibariti.
Il sogno è che questo evento possa crescere ogni anno di piu’, come sta crescendo il cinema italiano che negli ultimi tempi è tanto apprezzato e premiato all’estero.
Poi, se a Sibari, fosse possibile vedere un film anche in altri periodi dell’anno (non si pretende una moderna sala, va bene pure un cine-club) saremmo tutti un po’ piu’ felici, anche quelli che, bambini molti anni orsono, scoprirono la bellezza del cinema nella sala del dopolavoro che d’estate apriva le porte per il caldo e così, chi abitava di fronte, si replicava i dialoghi delle scene che aveva visto la sera prima, stando sul balcone di casa.
Su per giu’ alla fine degli anni settanta il cinema di Sibari fu chiuso.
Chi, nei prossimi giorni, andrà all’Arena dei Laghi, potrà vedere le pellicole brevemente descritte.


“Rosso come il cielo” - Una favola moderna ispirata alla storia vera di Mirco Mencacci, un bambino che coltiva segretamente la sua passione, coinvolgendo altri bambini alla riscoperta dei propri sogni e della propria creatività.
Da adulto diventerà uno dei migliori montatori del suono del cinema italiano.


“La ragazza del lago” - Un film sull’Italia di oggi che analizza il dolore e le evoluzioni dei rapporti umani.
Il commissario Sanzio, ottimamente interpretato da Toni Servillo, è inviato in un paese del nord Italia per indagare sulla scomparsa di una bambina di sei anni. Durante le indagini, il commissario scopre un altro delitto, quello di una ragazza bellissima ritrovata morta in riva al lago.
Dietro l'apparente quiete del paesino si nascondono segreti e terribili verità.


“Amore, bugie & calcetto” - Una brillante commedia in cui i sette protagonisti maschili si incontrano sui campi duri degli oratori, fra tackle, falli di mano, arbitri cornuti, pali e imprecazioni per poi ritirarsi negli umidi spogliatoi ad esibire le pancette o a confessare certi inconfessabili affondi.


Alla prossima.

0 Vai ai commenti: